Gli strumenti per i soggetti a bassa capacità motoria

Un tempo, purtroppo, chi era limitato nelle proprie capacità motorie a causa di malformazioni dalla nascita o a traumi causati da incidenti o dall’avanzare dell’età, non poteva che far affidamento sulle ultime forze che gli restavano. Bisognava, così, fare i conti con le enormi difficoltà ed i vari impedimenti che si presentavano in qualsiasi piccola attività.

Oggi, fortunatamente, esistono diverse compagnie produttrici di soluzioni ortopediche per il trattamento delle varie patologie della colonna vertebrale e dei problemi deambulatori. Si tratta di aziende che nel corso degli anni, cooperando con famosi chirurghi e con enti sanitari, hanno ideato, progettato e realizzato dispositivi di supporto al fine di rendere più serena la vita di tante persone con difficoltà.

Eh già, perché chi ha un problema di ridotte capacità motorie, ha bisogno di attrezzature professionali specifiche, che lo aiutino a recuperare lo stile di vita di base nel medio-lungo periodo e, nel frattempo, costituiscano un supporto che renda autonomi nell’immediato.

Quali sono gli strumenti disponibili per chi ha basse capacità motorie?

La gamma dei prodotti che possono supportare le persone che si trovano in condizioni di limitate capacità motorie è molto ampia e non riguarda soltanto gli anziani, come spesso si usa pensare.

L’azienda Ortoausili ne illustra un numero completo e ricco di dettagli sul proprio portale www.ortoausili.it, che propone l’acquisto on line dei vari dispositivi di supporto fino ad oggi realizzati dalle aziende produttrici esperte nel settore.

Ci sono le attrezzature che si rendono necessarie quando il problema principale sta nell’uso delle gambe. Qui si parte dagli ausili più semplici, quali ad esempio le stampelle, per passare ai diversi deambulatori ascellari ed arrivare fino alle carrozzine, nei casi più gravi e difficoltosi.

Chi ha problemi di mobilità, ricordiamoci, fatica a compiere anche i movimenti di tutti i giorni che per noi possono risultare scontati, come farsi la doccia o alzarsi dal letto. Sono state così pensate tutte quelle attrezzature che siamo soliti vedere in alcuni ospedali o nei bagni per i disabili: i maniglioni di sicurezza per i bagni, i sedili da doccia o da vasca da bagno, le sedie da comodo, le poltrone elevabili e così via.

Per le situazioni che non sono risolvibili nel breve termine, anche la casa di chi ha limitazioni motorie deve essere rivista e modificata in base alle condizioni della persona, cercando di adeguarla quanto possibile. Possono ad esempio venir installati i montascale a cingoli, in quelle situazioni in cui la persona deve muoversi per forza di cose da un piano all’altro.

Anche i letti classici possono essere sostituiti in casa con letti ortopedici elettrici o letti da degenza, corredati da vari componenti quali i tavolini servitore – dotati di ruote per essere facilmente spostabili – e i vari guanciali di supporto.

La medicina e l’industria hanno fatto grossi progressi e siamo lieti che riescano ad alleviare i dolori di chi ha seri problemi.